Roma: dall’Ufficio avifauna migratoria Fidc, i risultati telemetrici sulle beccacce 2017

Dal Territorio

Continuano i risultati del progetto Scolopax Overland. Il progetto di studio con radiotelemetria satellitare sulle beccacce svernanti in Italia è giunto alla settima stagione di attività e continua a fornire risultati utili per la conoscenza e la gestione della specie.
Due delle beccacce rilasciate nel corso della campagna di catture 2016/2017 hanno completato il viaggio di migrazione pre-nuziale.
Gli esemplari “Rosa” e “Foggia 2”, sponsorizzate rispettivamente dall’ATC beccaccia18Caserta e dall’ATC Foggia, hanno raggiunto gli areali riproduttivi nelle regioni di Kirov e Jaroslav nella Russia occidentale, con un viaggio di
oltre 3300 km e di circa 2500 km rispettivamente.
Le due beccacce sono partite dai territori del Piemonte (Riserva Naturale di Venaria Reale) e dal promontorio del Gargano (Parco Nazionale del Gargano).
Le due aree sono importanti siti di svernamento della beccaccia, e sono state prescelte per le caratteristiche idonee alle catture e alla sopravvivenza dei soggetti marcati.
Continua l’impegno dell’Ufficio Avifauna Migratoria e di Amici di Scolopax nello studio della specie e le attività di programmazione del progetto Scolopax Overland per l’inverno 2017 sono già in corso.
Dopo la partecipazione dell’Ufficio Avifauna Migratoria al workshop del Woodcock and Snipe Working Group, tenutosi a Pico Island in Portogallo, questi risultati accrescono le conoscenze sulle aree riproduttive e la fenologia migratoria delle beccacce svernanti in Italia.