Federcaccia Lazio: Caccia e scienza, successo per l’iniziativa di Passo Corese

Dal Territorio

Successo, a Passo Corese (Fara in Sabina), per il convegno organizzato da Federcaccia Lazio sull’importanza della ricerca e la raccolta dei dati scientifici per una corretta gestione delle specie migratorie. Michele Sorrenti e Daniel Tramontana, del Centro Studi Federcaccia, hanno esposto le loro dettagliate relazioni sui dati raccolti relativamente ai flussi migratori di beccaccia, quaglia, tortora, tordo bottaccio, cesena, allodola e alcuni uccelli acquatici. Lavori, quelli del Centro Studi, che hanno consentito negli anni di difendere i calendari venatori regionali e di recuperare periodi di caccia sottratti in maniera ideologica agli appassionati. Salutato dall’assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca del Lazio Carlo Hausmann, l’evento ha registrato la partecipazione del vicepresidente nazionale della Federazione Italiana della Caccia Massimo Buconi e le massime cariche regionali e provinciali della Federcaccia Lazio e Rieti.
Il monitoraggio degli uccelli migratori durante il passo autunnale e il ripasso primaverile, l’analisi dei prelievi e l’utilizzo dei più moderni strumenti di ricerca sono la chiave per offrire dati scientifici inappuntabili, verificati da commissioni terze e pubblicati su riviste scientifiche europee autorevoli. E’ questa l’unica via per restituire prestigio alla figura del cacciatore e tutelare realmente la biodiversità.

Roma, 3 settembre 2017
Ufficio Stampa Federcaccia Lazio