Cinghiale: com’è bella ‘a “Muntagna”…

fe072524-825f-4754-ab2f-4560b74bb4c5

Quando la caccia al cinghiale assume una dimensione che non ci si aspetta, nello scenario incomparabile dell’Aspromonte: ” a Muntagna”, per ogni cacciatore calabro degno di questo nome..

Fermo ad ammirare la bellezza dei luoghi.

Boschi meravigliosi, angoli di paradiso per chi come me, è abituato fin da piccolo a convivere per giornate intere con la bellezza selvaggia dell’Aspromonte.

Seduto con i piedi penzolanti nel vuoto, sotto di me una decina di metri di dirupo roccioso, classico da” muntagna”, pianure non ve ne sono, pianori si, slarghi ottimi per poter tirare a qualche bella bestia nera che in questi luoghi non manca.

Silenzio assoluto, ogni tanto si odono le urla dei cani, ma nulla di più.

Fermo, immobile senza respirare, solo, ad ascoltare lei… la maestosità da DSCN1276muntagna. Felci e rovi si alternano a castagni e querce, paradiso per i selvatici, colombacci che schizzano come schegge impazzite fuori dal fitto in volo verso l’infinito…tordi che a decine vengono smossi dal lavorio degli ausiliari.

Qualche momento di pausa, e via ancora la pioggia a bagnare le nostre teste dure e toste di cacciatori e calabresi…prima di tutto.

Piove.

Piovono i pensieri miei in tutto il tempo fermo, immobile ad aspettare lui…il RE.

Ecco a momenti l’abbaio si intensifica, i canai iniziano a gridare sempre con più foga, ogni tanto si intravede qualche sagoma in mezzo alla forra, quando un cane quando un umano, ma di lui nemmeno a parlarne.

La concentrazione è ai massimi livelli guardo alla posta alla mia destra, vedo il mio compagno intento come me a seguire la “cacciata”,  un torello imbizzarrito mi passa ad alcuni metri senza nemmeno accorgersi di me, per fortuna…ma odo…odo musica per le mie orecchie, i cani scovano, i canai urlano a più non posso.

Sembra che sia arrivata l’ora tanto attesa qualcosa laggiù si muove… Nino e Sebastiano, detto “Breton”, fanno i diavoli in quattro, sembra siano posseduti da strani demoni, urlano…urlano ai cani…urlano alle bestie che sembra non vogliano muoversi dal loro giaciglio.

pag 2 »